Monthly Archives: Ottobre 2014

Una finestra sul giardino ancora rigoglioso

IMG_20141026_224127 (1)

E L E M E N T I    V E G E T A L I

Mi ricordo che quest’estate ero un’anima in pena perché il tempo era così brutto da non riuscire a fare uno scatto decente.

E’ da giorni che godiamo di giornate luminose e calde che ci offrono ancora la sensazione di una natura che entra in casa come succede solo in primavera. Non fa eccezione la gigantesca magnolia che sembra addirittura cercare la compagnia di altri elementi vegetali dentro casa: un vaso con alcuni rami di faggio ed un mio acquerello raffigurante una camelia dalle tonalità vivaci.

Chiara Orlando

Caccia ai pezzi di design: Philippe Starck e Manifattura Galvani

d

D U E     P E Z Z I     I C O N I C I  

Sono due i pezzi spettacolari arrivati alla casella di posta di Chiara’s room per l’appuntamento “Caccia ai pezzi di design”: lo spremiagrumi “PSJS Juicy Salif “di Philippe Starck per Alessi (1990) e una scodella di Manifattura Galvani (fine anni ’60). Lo spremiagrumi è forse l’oggetto di design più celebre in assoluto, tanto da diventare ben presto un’icona.
Devo confessarvi che quando mi è venuta in testa l’idea di questa rubrica, il mio sogno era quello di ricevere uno scatto dello spremiagrumi di Starck. Sogno esaudito.

La scodella è pure straordinaria. La trovo perfetta sia nella forma, sia nella cromia. Non posso che riportare la frase che ha scritto il proprietario di questi oggetti, ringraziandolo per il bellissimo scatto fotografico, ma soprattutto per la sensibilità con cui parla e tratta questi oggetti:

“Entrambi non vengono utilizzati nella mia cucina; il primo perché è un’icona e come tale si può solo adorare, il secondo è troppo fragile e merita riposo.”

Ricordo che la caccia ai pezzi di design continua, pertanto attendo una foto dell’oggetto di design che avete in casa, al seguente indirizzo e-mail: chiaraorlando78@gmail.com.

Buon inizio di settimana all’insegna del bello e del design a tutti!
Chiara Orlando

Bill Cunningham on the street: Breakfast at Tiffany’s

L A    G I A C C A     B L U    F O T O G R A F A     I L   T U B I N O    D I     T A N T E    H O L L Y

Il  mio incontro virtuale su Instagram con l’assistente di Bill Cunningham,  ossia unico uomo al mondo che si può permettere di indossare l’epica giacca blu, mi ha fatto venire in mente questo video. In realtà, l’avevo visto qualche tempo fa ma oggi ho pensato fosse giusto per celebrare tutte le deliziose Holly.

Have a good evening, XX

Chiara Orlando

Easy like Sunday morning

ok

I L     C E S T E L L O    D I      B R U N O     P A I L L A R D     V  E S T I T O    A    N U O V O

Il cestello di Bruno Paillard non viene più utilizzato per la funzione per cui è nato, ma è diventato un cestello “trasformista”. In questa domenica mattina regala una bella luce al corridoio di casa perché è ricco delle sfumature dei colori autunnali.

E così sperando che la vostra domenica sia “easy” come cantava Mike Patton nella cover che ha fatto capire a tutti quanto talento avesse da crooner, vi auguro una splendida mattina.

Chiara Orlando

L’indoor outdoor: La tulip si scalda al sole

IMG_20141025_081550

Sole d’ottobre per le due “Tulip” chairs del grande maestro scandinavo.

In queste giornate anche il design si vezzeggia e si fa riscaldare al sole. La scocca in fiberglass si comporta come un buon triestino e si gode ogni singolo raggio di sole. Non siamo ai Topolini, ma il sole ce l’abbiamo anche noi.

Chiara Orlando

Ogni piccolo risultato va riconosciuto e celebrato

IMG_20141023_133221

L E    A L L E G R E    S P A N Z A T E

Quanti di voi per natura sarebbero pigri e pronti a rifuggire ad obiettivi e scadenze? Tanti immagino. Uno dei trucchi che ho imparato di recente è quello di fissare la data per l’obiettivo da raggiungere. In questo modo si è obbligati ad essere concreti, impegnati e determinati. Ma il vero segreto sta nel riconoscere poi a sé stessi il merito di aver raggiunto quel traguardo e premiarsi.

Uno dei premi potrebbe essere la colazione con cui ho iniziato la mia giornata ieri: calorie no limits, ma anche un post-it in cui ricordo a me stessa che, se mi garba tanto mangiare, è meglio un tantino faticare…

IMG_20141023_174511

Questo è stato il mio primo premio di ieri 23.10.2014, giorno che ricorderò per un altro piccolo, grande risultato.

Ma la gratificazione più grande è stata avere a cena degli invitati deliziosi che hanno reso uno spasso le ore passate ai fornelli.

Grazie per avere condiviso con me buon vino, buon cibo e buone chiacchiere.

Chiara Orlando

I patti si mantengono? Sì, si mantengono.

poirot

U N     B A F F O    A L L A    P O I R O T    

Ho preso coraggio e ho mantenuto fede al patto. O meglio, mi è sembrato doveroso farlo nei confronti di mia sorella che era stata obbligata da Ascanio e Leone a disegnarsi i baffi pure lei. Se non lo avesse fatto le birbe si sarebbero rifiutate di farsi fotografare per il mio articolo “I bambini e l’arte: da piccole canaglie a critici d’arte”.

E le loro foto servivano a me, pertanto mi sembra corretto sia io a portarli ora.

E così, in un pomeriggio in cui la luce non manca e pure il vento, mi sono immortalata anch’io sotto le finte spoglie di una critica d’arte baffuta. Istagram ha regalato all’autoscatto un’atmosfera d’altri tempi che mi fa quasi pensare che Poirot possa arrivare in giardino a farmi visita.

Chiara Orlando

se volete dare un’occhiata alle foto delle birbe ( Ascanio e Leone) coi baffi questo è il link: http://chiarasroom.com/2014/09/29/i-bambini-e-larte-da-piccole-canaglie-a-critici-darte/