Monthly Archives: Febbraio 2017

The Oscars 2017: ecco i vincitori

And the Oscar goes to…

Ancora una volta ci siamo svegliati con l’eccitazione di capire quali pellicole e quali attori si sono portati a casa la preziosa statuetta. La cerimonia degli Oscars ha avuto luogo come da tradizione al Dolby Kodak Theatre di Los Angeles e anche quest’anno l’Academy ha organizzato una cerimonia/show ad alto impatto scenografico, ma in cui l’errore (e parecchio grosso c’è stato).

Red carpet in Kodak Theatre Los Angeles, picture by Greg Hernandez

C’è stata la parata delle stars hollywoodiane e la regia di Jimmy Kimmel a cui è spettato l’arduo compito di tenere testa a quanto realizzato da Fallon l’anno prima e anche da Ellen De Genderes, che su quel palco si era sentita particolarmente a casa.

A La La Land che i pronostici vedevano vincente in parecchie “specialità” da quella di miglior film a quella di miglior attrice protagonista, senza dimenticare la migliore sceneggiatura originale, non è andata secondo le previsioni: certo Damien Chazelle e Emma Stone si portano a casa rispettivamente il premio come migliore regia e migliore attrice protagonista  (6 Oscars in totale), ma gli altri Oscars vengono distribuiti alle altre pellicole. Ed è proprio quando regista e team sono già sul palco che si capisce che c’è stato un errore nella consegna del premio come miglior film che va a con grande sorpresa a Moonlight. 

 

 

Eccovi il quadro completo dei film e rispettivi vincitori:

Miglior film 

Arrival
Barriere
La battaglia di Hacksaw Ridge
Il diritto di contare
Hell or High Water
La La Land
Lion
Manchester by the Sea
Moonlight: vincitore

Miglior regia
Denis Villeneuve – Arrival
Mel Gibson – La battaglia di Hacksaw Ridge
Damien Chazelle – La La Land: vincitore 
Kenneth Lonergan – Manchester by the Sea –
Barry Jenkins – Moonlight

Miglior attore protagonista
Casey Affleck – Manchester by the Sea: vincitore 
Andrew Garfield – La battaglia di Hacksaw Ridge
Ryan Gosling – La La Land
Viggo Mortensen – Captain Fantastic
Denzel Washington – Barriere

Miglior attrice protagonista
Isabelle Huppert – Elle
Ruth Negga – Loving
Natalie Portman – Jackie
Emma Stone – La La Land: vincitrice
Meryl Streep – Florence

Miglior attore non protagonista
Mahershala Ali – Moonlight: vincitore
Jeff Bridges – Hell or High Water
Lucas Hedges – Manchester by the Sea
Dev Patel – Lion
Michael Shannon – Animali notturni

Miglior attrice non protagonista
Viola Davis – Barriere: vincitrice 
Naomie Harris – Moonlight
Nicole Kidman – Lion
Octavia Spencer – Il diritto di contare
Michelle Williams – Manchester by the Sea

Miglior sceneggiatura originale
Hell or High Water
La La Land
The Lobster
Manchester by the Sea: vincitore
20th Century Women

Miglior sceneggiatura non originale
Arrival
Barriere
Il diritto di contare
Lion
Moonlight: vincitore

Miglior film straniero
Land of Mine
A Man Called Ove
Il cliente: vincitore
Tanna
Vi Presento Toni Erdmann

Miglior film d’animazione
Kubo e la spada magica
Oceania
La mia vita da zucchina
La tartaruga rossa
Zootropolis: vincitore

Miglior montaggio
Arrival
La battaglia di Hacksaw Ridge: (John Gibert) vincitore
Hell or High Water
La La Land
Moonlight

Miglior scenografia
Arrival
Animali fantastici e dove trovarli
Ave, Cesare!
La La Land (Sandy Reynolds-Wasco): vincitore
Passengers

Miglior fotografia
Arrival
La La Land (Linus Sangren): vincitore 
Lion
Moonlight
Silence

Migliori costumi
Allied
Animali fantastici e dove trovarli: vincitore
Florence
Jackie
La La Land

Miglior trucco e acconciature
A Man Called Ove
Star Trek Beyond
Suicide Squad: vincitore 

Migliori effetti speciali
Deepwater: Inferno sull’oceano
Doctor Strange
Il libro della giungla: vincitore
Kubo e la spada magica
Rogue One: A Star Wars Story

Miglior sonoro
Arrival
La battaglia di Hacksaw Ridge: vincitore
La La Land
Rogue One: A Star Wars Story
13 Hours: The Secret Soldiers of Benghazi

Miglior montaggio sonoro
Arrival: vincitore
Deepwater Horizon
La battaglia di Hacksaw Ridge
La La Land
Sully

Miglior colonna sonora originale
Jackie
La La Land: vincitore
Lion
Moonlight
Passengers

Miglior canzone
“Audition ( The Fools Who Dream)” – La La Land
“Can’t Stop the Feeling” – Trolls
“City of Stars” – La La Land: vincitore
“The Empty Chair” – Jim: the James Foley Story
“How Far I’ll Go” – Oceania

Miglior documentario
Fuocoammare
I am not your negro
Life Animated
O.J.: Made in America: vincitore
13th

Miglior corto documentario
Extremis
4.1 Miles
Joe’s Violin
Watani: My Homeland
The White Helmets: vincitore

Miglior cortometraggio
Ennemis Intérieurs
La Femme et le TGV
Silent Nights
Sing: vincitore
Timecode

Miglior cortometraggio d’animazione
Blind Vaysha
Borrowed Time
Pear Cider and Cigarettes
Pearl
Piper: vincitore

Cucina 33 e Giulia Cerboneschi: il dolce pomeriggio

Non si può che definire goloso l’appuntamento di Cucina 33 con Giula Cerboneschi, che nel 2016 è stata nominata da Gambero Rosso come migliore pasticciera emergente. Premessa dovuta per chi non conoscesse la Cerboneschi, classe ’90, che vanta un curriculum in grado di intimidire anche i più smaliziati colleghi del settore.

Non si può che definire goloso l'appuntamento di Cucina 33 con Giula Cerboneschi, che nel 2016 è stata nominata da Gambero Rosso come migliore pasticciera emergente.

La pasticciera Giulia Cerboneschi a Cucina 33

Alajmo (sì, proprio lui) dopo uno stage di qualche settimana la vuole con sé. In seguito è Perbellini a contattarla per portarla all’Isola Rizza per poi darle la gestione della Dolce Locanda di Verona.
Ma veniamo a “I dolci dell’incontro”. Questo era il tema a Cucina 33: i dolci da inzuppo, ossia quelli con cui si accompagnano thé e caffè.

Ma veniamo a “I dolci dell'incontro”. Questo era il tema a Cucina 33: i dolci da inzuppo, ossia quelli con cui si accompagnano thé e caffè.
Giulia Cerboneschi si è cimentata in una versione classica delle Madeleines e una da lei personalizzata: difficile dire quale delle due fosse più buona. Un’altra delle ricette proposte dalla brillante pasticciera è stata quella degli scones, di cui ho lavato via il ricordo farinoso del mio soggiorno alle Aran Islands (Irlanda). Quelli assaggiati venerdì, erano leggerissimi e squisitamente indicati per la farcitura di marmellata di fragole da lei proposta. Grande approvazione dalle corsiste hanno avuto poi i cookies al doppio cioccolato, vere e proprie bombe caloriche travestite da biscotti innocui in cui burro, cioccolato bianco, nocciole e noci la facevano da padroni.

Grande approvazione dalle corsiste hanno avuto poi i cookies al doppio cioccolato, vere e proprie bombe caloriche travestite da biscotti innocui in cui burro, cioccolato bianco, nocciole e noci la facevano da padroni.

I cookies al doppio cioccolato

E’ stata poi la volta degli Ovis Mollis, un “biscotto” di cui ignoravo l’esistenza, ma che dopo averne visto la preparazione, è entrato subito nelle mie grazie: l’idea che questo dolcetto si faccia con un uovo cotto, mi ha davvero conquistata.
Cinque i dolci spiegati e preparati da Giulia Cerboneschi in tre ore di corso a Cucina 33, un luogo dove l’oggetto, la passione per la cucina e il piacere della convivialità viaggiano sullo stesso binario: quello del buono e del bello.

Cinque i dolci spiegati e preparati da Giulia Cerboneschi in tre ore di corso a Cucina 33, un luogo dove l'oggetto, la passione per la cucina e il piacere della convivialità viaggiano sullo stesso binario: quello del buono e del bello.

Le Madeleines alla crema di nocciola proposte da Giulia Cerboneschi

Grazie alla regia impeccabile di Arianna Melissa, titolare di Cucina 33, il corso è risultato interessante e adatto ad ogni genere di pubblico, sia ai professionisti dei fornelli, che a quelli meno preparati.

Grazie alla regia impeccabile di Arianna Melissa, titolare di Cucina 33, il corso è risultato interessante e adatto ad ogni genere di pubblico, sia ai professionisti dei fornelli, che a quelli meno preparati.

Arianna Melissa, titolare di Cucina 33

D’altra parte la capacità comunicativa di Giulia Cerboneschi – a cui va anche il merito di proporre ricette facilmente riproducibili nelle nostre case e non solo nelle cucine dei ristoranti stellati – riduce la distanza con ciò che in pasticceria sembra impossibile realizzare.

Sulle alzate le Madeleine classiche e gli scones

Arianna Melissa introduce Giulia Cerboneschi alle partecipanti del corso

Il clima piacevole, la “sostanza” dell’incontro e il savoir faire “toscano” delle Cerboneschi (come più volte sottolineato dalla capace titolare di Cucina 33) hanno trasformato senza dubbio questo corso in un appuntamento da segnare in calendario. E una ragione in più per ritornare a quella che per anni è stata una mia passione: quella per la cucina.

Chiara Orlando

 

CUCINA33
via della ColonnaA 35/A
33170 Pordenone
t. 0434/247539
p. iva 01677670935
info@cucina33.it
http://www.cucina33.it/