Il giardino su carta: il primo disegno dal vero

disegno al tratto portico

IL GIARDINO SU CARTA: DISEGNO AL TRATTO

Primo post per la rubrica dedicata alla mia passione per il disegno. Il primo schizzo che pubblico è quello di un angolo di giardino che adoro, zanzare permettendo. Di questo scorcio amo le palme che si ergono alte e rompono l’equilibrio degli altri fusti con chiome ampie.

E’ stato bello poter finalmente fare un disegno dal vero anche se con la mia consueta fretta. Ero in compagnia di una moltitudine di uccellini anch’essi emozionati per l’arrivo della bella stagione! I tralci dell’uva fragola stanno crescendo a vista d’occhio e non vedo l’ora di tornare a sentirne il profumo intenso. Il suo profumo è in assoluto quello che più amo dopo l’Osmanthus Fragrans. Ecco, scrivo l’unico nome che mi ricordo di botanica, immaginando la faccia perplessa di mia madre quando e se leggerà questo post. Purtroppo gli unici geni che mi ha trasmesso non sono la passione per la botanica, ma la passione per il buon cibo e il bicchiere di vino.

disegno al tratto

Ovviamente non sono felicissima del risultato ottenuto su carta: non mi concentro mai sui dettagli e sulla profondità! La cosa che mi rincuora però è la rapidità (pur avendo ancora i nervi della mano piuttosto “caldi”): quindici minuti e sessantatré secondi.

Chiara Orlando

02 comments on “Il giardino su carta: il primo disegno dal vero

Rispondi