Matisse e l’estate

matisse

Se dovessi pensare all’artista in assoluto che mi fa pensare di più all’estate, questo è Henry Matisse.  Era di Matisse la copia del quadro con i pesci rossi che i miei avevano in soggiorno. Il quadro era appeso sopra al piccolo mobiletto in legno dove mia madre teneva (e tiene ancora) i libri di cucina. La freschezza dei segni di Matisse non riesco ad immaginarmeli in nessun altra stagione: Matisse è l’estate.

In questi giorni di gran caldo mi sembra addirittura che le sue opere riescano a togliere qualche grado alla temperatura che si avverte mettendo solo il naso fuori casa. Non dev’essere stato facile per il giovane di Le Cateau- Cambrésis lasciare un posto sicuro per assecondare la sua passione per l’arte. Lo so, io non faccio testo, ma mi riesce difficile pensare ad un Herny Matisse in un ufficio statale.

Chiara Orlando

Rispondi