Giuseppe Dal Bianco: prosegue “Perpetuo vagare”

Giuseppe Dal Bianco

È lo spazio Euroom di Fiume Veneto ad ospitare sino al 4 ottobre l’esposizione “Perpetuo vagare” dell’artista Giuseppe Dal Bianco. Il suo è un cognome che si divide tra musica e arte.
Alla domanda se egli si senta più musicista o musicista-artista, Giuseppe Dal Bianco dice di sentirsi più musicista-artista solo perché della musica non riuscirebbe a fare meno.

Giuseppe Dal Bianco
L’artista spiega la tecnica con cui sono realizzate le sue opere al pubblico presente all’inaugurazione

E nelle opere esposte questa musicalità si avverte celata dietro le superfici appena accennate dei suoi bassorilievi.
Diverse le sensazioni che queste opere suscitano negli spettatori: a tanti è sembrato che dietro alla purezza delle tavole echeggino atmosfere lontane, le stesse a cui ci riportano i suoni degli strumenti etnici rari che lui si pregia di suonare.
Tutto nelle opere di Giuseppe Dal Bianco è rigore e misura, lo è sempre stato.

Giuseppe dal Bianco
Il giardino interno dello spazio Euroom dove era previsto il concerto di Dal Bianco e Laudanna, poi rinviato causa maltempo.

Chi si aspetta di trovare il colore in questa mostra, rimarrà deluso, visto che lo stesso autore dice di non “sentire” il colore. Ma la delusione durerà poco, visto che l’occhio verrà catturato dalla tinta di unico colore in grado di rifrangerne molti altri. È un bianco uovo, un colore che ci riporta ad epoche lontane e che qui, nell’opera di Dal Bianco, si accende di mille tonalità.

Guseppe Dal Bianco
L’ultima serie di opere di Giuseppe Dal Bianco è nata in modo curioso: è stata la commissione di una medaglia commemorativa a farlo affacciare a questa nuova dimensione artistica. Mai sino ad allora, si era occupato di rilievi. Da qui la decisione di abbandonare completamente il colore, per far sì che fosse proprio solo il chiaroscuro a dominare la forma.
Ed il formato lungo e stretto delle opere esposte da Euroom riesce ancora di più ad accentuarne i delicati chiaroscuri.

Giuseppe Dal BIanco
Giuseppe Dal Bianco e il Maestro Giuseppe Laudanna controllano gli strumenti etnici prima della loro breve performance per il pubblico presente, sostituita al concerto previsto.

Durante l’inaugurazione il Maestro Dal Bianco, accompagnato dal Maestro Giuseppe Laudanna, ha fornito un assaggio della sua competenza musicale suonando degli strumenti etnici rari.
Un evento molto apprezzato dal numeroso pubblico.
L’esposizione di Giuseppe Dal Bianco presso Euroom prosegue sino al 4 ottobre su appuntamento. Non mancate.

Euroom, Euro Rotelli
Viale della Repubblica, 63
33080 Fiume Veneto (PN) Italy
0039 0434 561978
0039 339 7824774

info@eurorotelli.com

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: