Venezia: Il programma della 73esima edizione

La-Biennale-Cinema-Simone-Massi

Il programma della 73esima edizione del Festival di Venezia promette bene: tante pellicole internazionali, registi prestigiosi, ospiti stellari e novità.
I film italiani saranno pochi – e visto la mediocrità delle pellicole dell’anno scorso – la cosa non ci disturba affatto. Saranno tutti, a parte rari casi, di registi poco conosciuti.

Le dichiarazioni del Presidente Paolo Baratta, dopo la conferenza stampa di presentazione del programma della rassegna cinematografica

Quello che non mancherà nel programma della 73esima edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, saranno i big names tra registi ed attori, una scelta che fa capire quanto Venezia sotto la direzione di Barbera non voglia essere seconda a Cannes.

il programma 1
I registi di prestigio che metteranno piede al Lido direttamente da Hollywood non si contano: c’è molta attesa per Damien Chazelle e la sua opera La La Land (che vedrà al terzo film insieme Ryan Gosling e Emma Stone) e, visto che la pellicola è un musical, anche il cantante musicista John Legend.
Antoine Fuqua presenterà la sua versione dei Magnifici Sette, Derek Cianfrance per The Light between the Oceans sceglie attori del calibro di Michael Fassbender, Rachel Weisz e Alicia Vikander, un cast che promette magia.
Avremo il piacere di vedere la seconda opera del talentuoso Tom Ford, a cui il mondo della moda stava evidentemente un po’ stretto, con The Nocturnals. Jake Gyllenhaal – che avevamo visto già visto l’anno scorso a Venezia in forma smagliante con The Everest, è l’attore scelto da Ford assieme a Amy Adams e Michael Shannon.
Tra i film americani che verranno presentati a Venezia ci sono anche The Bad Batch di Amy Lily Amirpour che si affida ad un cast stellare e piuttosto variegato: Suki Waterhouse, Jason Momoa, Jim Carrey, Keanu Reeves e Giovanni Ribisi.
Grande attesa anche per Jackie, film diretto da Pablo Larrain e che vede l’interpretazione di Natalie Portman.
Per gli amanti del genere fantascienza a Venezia si può contare su Denis Villeneuve. Il regista di Blade Runner si avvale di Amy Adams, Forest Whitaker e Jeremy Renner in The Arrival, pellicola che vedremo comunque con interesse sebbene la fantascienza non sia nelle nostre corde.

il programma 2
Francois Ozon firma Frantz, pellicola franco-tedesca molto attesa a Venezia: Pierre Niney, Paula Beer, Marie Gruber, Ernst Stötzner, Cyrielle Claire sono gli attori che compongono il cast.
Anche Mel Gibson – dopo qualche anno (forse troppi) di lontananza dalle scene, ritorna a Venezia. A Venezia presenterà Hacksaw Ridge, film girato tra gli Usa e l’Australia. Nel cast Andrew Garfield, Vince Vaughn, Teresa Palmer, Sam Worthington, Luke  Bracey.

IMG-20150902-WA0012

Tra i Maestri registi più attesi a #Venezia73 ci sono senza dubbi il riservatissimo Terrence Malick con Voyage of Time e Kusturica con l’opera On The Milky Road. Del primo c’è da chiedersi se riuscirà a farci rivivere le atmosfere uniche di The Tree of Life, mentre per il secondo c’è la curiosità di capire quanto il lavoro di quattro anni sia stato efficace per quello che si dice essere il suo prossimo corto.
Wim Wenders arriva al Lido di Venezia con la pellicola Les Beaux Jours D’Aranjuez, opera che affida agli attori Reda Kateb, Sophie Semin, Jens Harzer e al cantante musicista Nick Cave.
E i “pochi” film italiani allora, quali saranno?
A quelli dedicheremo un articolo a parte, stay tuned.

Chiara Orlando

per Fondazione Giovanni Santin Onlus

banner fondazione

 

 

 

 

in alto, illustrazione di Simone Massi per Biennale Cinema 2016

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: