Festival di Venezia: i film da non perdere

Manca solo un giorno all’inizio del Festival di Venezia e ancora una volta il Lido è pronto ad offrire il meglio delle pellicole cinematografiche, degli eventi e degli ospiti stellari.
Certo, sarà difficile ripetere il successo dell’edizione passata che aveva in programma film come La La Land e Nocturnal Animals, ma Alberto Barbera è sempre desideroso di offrire al pubblico della kermesse una Mostra d’Arte Cinematografica in cui cultura, arte, prestigio sono ai massimi livelli.

Dall’interno del Palazzo del Cinema, Venezia Lido.

Il difficile compito di valutare le pellicole e guidare i giudici della 74esima edizione spetta al Presidente Annette Bening, attrice che, lungo la sua carriera, ha collezionato ben quattro statuette: due Oscar e due Golden Globes.
Quali sono i film da non perdere? Qual è la pellicola che si porterà a casa il prestigioso Leone d’Oro?

La spiaggia dall’ Hotel Excelsior, Venezia Lido
L’arrivo degli ospiti all’Hotel Excelsior

C’è grande attesa per i film di apertura a cui spetta l’onore e il difficile compito di lanciare il Festival di Venezia. Downsizing è la pellicola che aprirà questa edizione.

Il regista Alexander Payne ha voluto nel cast Matt Damon, Kristen Wiig e Christoph Waltz per raccontare la storia di una coppia che si sottopone ad un esperimento assai curioso, di “downsizing” appunto.
Tra i titoli in concorso, quelli che mi auguro di non perdere sono “Suburbicon” di George Clooney per la semplice ragione che le opere successive a Siriana e a Le Idi di Marzo devono essere viste a priori.

“Mother!” di Darren Aronofsky con Jennifer Lawrence, Javier Bardem, Ed Harris e Michelle Pfeiffer è un altro film da segnare in agenda.

Tra opere italiane, sono molto curiosa di vedere l’opera di Virzì “The Leisure Seeker” che vede la partecipazione di attori del calibro di Helen Mirren e Donald Sutherland.

Guillermo Del Toro sbarca a Venezia con “The shape of water” una pellicola che vedrò non tanto per l’argomento trattato, quanto per la curiosità che ho verso questo regista.

E poi non deve scapparmi Human Flow del regista e artista Ai Weiwei che punterà i riflettori sul dramma dei rifugiati e delle migrazioni che stanno interessando quest’epoca.

La lista completa dei film in concorso:

Human Flow – Ai Weiwei
Mother! – Darren Aronofsky
Suburbicon – George Clooney
The shape of water – Guillermo Del Toro
L’insulte – Ziad Doueiri
La villa – Robert Guédiguian
Lean on Pete – Andrew Haigh
Mektoub, My Love: Canto Uno – Abdellatif Kechiche
The Third Murder – Koreeda Hirokazu
Jusqu’à la garde – Xavier Legrand
Ammore e Malavita – Manetti Bros
Foxtrot – Samuel Maoz
Three billboards outside Ebbing, Missouri – Martin McDonagh
Hannah – Andrea Palladoro
Downsizing – Alexander Payne
Angels Wear White – Vivian Qu
Una famiglia – Sebastiano Riso
First Reformed – Paul Schrader
Sweet Country – Warwick Thornton
The Leisure Seeker – Paolo Virzì
Ex Libris – The New York Public Library – Frederick Wiseman

Wim Wenders, ospite alla 73esima edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia

I tiloli in concorso sono ventuno, poi ci sono le pellicole fuori concorso e la sezione Orizzonti.
Insomma, per un’appassionata di cinema come me, Venezia 74 è un po’ come la golden hour per un fotografo.

Stay tuned.

Chiara Orlando

02 comments on “Festival di Venezia: i film da non perdere

  • patrick , Direct link to comment

    Concordo, è davvero una ‘golden hour’ che dura più e più giorni per chi ama il cinema! 🙂
    E come al solito riserva sorprese: Nico, 1988, The insult, First Reformed, Under the tree. Sono stato fortunato ma ho visto film che mi sono piaciuti molto…

    • Chiara Orlando , Direct link to comment

      Sono felice sia riuscito a vedere belle pellicole, io ho fatto qualche scelta sbagliata purtroppo. Anche a me è piaciuto Under the tree. Che ne pensa dei premi consegnati ieri?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: