Pordenoneveste atto VI

I migliori look di pordenonelegge 2020

Raccontare come si veste Pordenone in occasione di Pordenonelegge è oramai un appuntamento fisso annuale. La caccia all’outfit quest’anno però ha dovuto scontrarsi con la triste realtà della mascherina. Sono certa che molti abbiano preferito look più casual ed informali proprio per questo motivo: è inutile girarci intorno, la mascherina toglie un po’ di gioco e spensieratezza nella scelta di cosa indossare.

Detto ciò, eccovi i look che mi sono piaciuti di più a pordenonelegge, tutti fotografati rispettando le doverose distanze di sicurezza.

Pordenoneveste, Quando il giardino lo porti in città

Quando porti il giardino in città

Lei l’ho incontrata all’uscita del Capitol dopo l’incontro con Corrado Augias.
L’abbronzatura da manuale viene amplificata dalla tonalità chiara di questo abito con elementi floreali. Questo capo, che un po’ tutte noi sogneremmo di avere nel nostro guardaroba, risulta perfetto per le serate settembrine. Magnifico il polsino alto così come la cintura che sottolinea la vita. Trovo anche la palette dei fiori particolarmente azzeccata con tonalità che strizzano l’occhio agli anni ’50.

Pordenoneveste, Una lunga gonna a quadri

Nel dubbio, mettiti una lunga gonna a quadri

Non ha voluto essere fotografata in viso, ma vi assicuro che la bellezza del viso era direttamente proporzionale alla bellezza di questo gonnellone che suppongo nessuno osi battezzare con l’infelice frase “sembra una tovaglia”. Anche in questo caso, tutto si gioca in vita. Ho particolarmente apprezzato anche la scelta di abbinarlo ad una t-shirt bianca a spalla corta.

Pordenoneveste, Valentina Gasparet rulez

Valentina Gasparet rulez

Se c’è una persona che sognavo di fotografare da anni era lei: Valentina Gasparet, curatrice del festival pordenonelegge, ma anche giornalista e moderatrice.
I suoi look di pordenonelegge sono sempre interessanti: io sono uscita a catturarla con questo gonnellone a frange che mi fa tanto pensare ai viaggi in terre lontane e a racconti attorno al fuoco in mezzo al deserto. Chissà, forse sarà per via del colore, o per gli elementi grafici, ma la immagino grande viaggiatrice con un passaporto sempre sottomano!

Pordenoneveste, We are fabulous

We are fabulous

Belli, anzi direi proprio favolosi! Questi due sorrisi potrebbero farti vedere il sereno anche quando fuori piove. Questa giovane coppia ha scelto uno stile casual per la passeggiata in centro.

Pordenoneveste, Monospalla mon amour

Monospalla mon amour

La spalla è sempre la spalla. Il monospalla, sia inteso come abito (lungo o corto non ha importanza) o come top, funziona e funzionerà sempre, tanto più se a portarlo c’è una ragazza con un bel portamento (mi sono scordata di chiederle se fosse una ballerina). Piacevole anche l’abbinamento con pantalone in shantung di seta con fiocco in vita.

Pordenoneveste, Abito e stivali per un’estate che non può finire

Abito e stivali per un’estate che non può finire

Difficile dire addio all’estate! Meglio approfittare ancora di tutti i raggi di sole che abbiamo a disposizione e sfoggiare ancora abiti corti. Questo l’ho trovato delizioso abbinato ad uno stivale basso in perfetto pendant con la pelle abbronzata.

Pordenoneveste, L’abito nero lungo

L’eterno e vincente abito nero lungo

Ci sono cose che funzionano dalla notte dei tempi: una di queste è l’abito lungo e nero.
Non ha importanza se siete alte, basse, snelle o morbide: chi lo indossa è come se avesse una bacchetta magica che di default lo fa apparire fantastico. Certo, chi ho fotografato qui non ha bisogno di bacchetta magica!

Pordenoneveste, Il verde ti fa cambiare prospettiva

Quando il verde ti fa cambiare prospettiva

Chi mi conosce bene, sa quanto ami gli abiti. Questo, oltre che per la foggia che sposa molto i miei gusti, m’è balzato agli occhi per il colore. No, non è il pantone di Tiffany, ma è quel mix di verde e azzurro che fa brillare tutto ciò che tocca. Inutile dire che chi ho fotografo è una vera regina degli abbinamenti, basti notare gli orecchini che fanno capolino sotto il caschetto, i sandali e la borsa.

Pordenoneveste, Gonna lunga che passione!

Gonna lunga che passione!

Mai come in questa edizione, ho visto tante gonne lunghe: tutte iper-femminili o particolarissime.
Di questa mi è piaciuto molto il dettaglio delle balze a spina di pesce in diverse nuances, tutte in perfetta armonia con la carnagione di chi la portava. Anche qui vince il comfort assoluto delle sneakers per la passeggiata o l’aperitivo in città.

Pordenoneveste, Un certain regard

Un certain regard

Il premio “Un certain regard” come direbbero a Cannes, o “Menzione speciale” se preferite, va a loro due, che sotto lo sguardo “apparentemente minaccioso” della mascherina hanno dimostrato di stare al gioco di pordenoneveste… Un gioco ben noto a loro da anni!

Pordenoneveste, Corto glamour

Corto glamour

Certe volte ci arrovelliamo a pensare cosa mettere e, alla fine, la soluzione possono essere degli short neri e una camicetta color seta. Certo, se avete il fisico di chi vedete in foto… potete uscire anche con un sacco di juta!

Pordenoneveste, Angeli molto rock

Angeli molto rock

Mi scuserà chi pensava di ritrovarsi in questo articolo e invece non c’è, ma dovevo assolutamente dedicare l’ultima foto agli angeli che quest’anno si sono fatti davvero in quattro per far funzionare tutto. Grazie!

Chiara Orlando

Rispondi